La nostra storia

Nel principio fu
Fine ‘800

Nel principio fu

La storia di famiglia e di tartufo inizia con Antonio, il bisnonno di Stefania Calugi, e continua con nonno Guido. Grazie a loro anche il padre Renato aveva acquisito una grande passione per il tartufo, ma non pensava che sarebbe diventato un lavoro.

Le nostre origini
1987

Le nostre origini

Stefania fonda l’azienda e inizia l’attività di vendita di tartufi freschi provvedendo a selezionare il prodotto da una rete di tartufai di fiducia che negli anni erano stati individuati dal padre Renato: inizialmente la clientela è costituita da professionisti della ristorazione e negozi della Toscana.

Grazie all’impeccabile attività di selezione unita alla grande dedizione al lavoro diventa ben presto un punto di riferimento per gli chef toscani. 

Nel 1988 apre un piccolo laboratorio artigianale di 67 mq nel centro di Castelfiorentino. Gli anni successivi vedono un susseguirsi di importanti obiettivi che determinano il consolidamento dell’azienda e l’inizio dell’espansione nei mercati esteri.

Stefania ha sempre pensato che l’elemento distintivo siano le persone: per questo un focus costante è il mantenimento e lo sviluppo di un team affiatato, che agisca come una grande orchestra.

Salto di qualità
1992

Salto di qualità

Nel 1992 l’azienda si trasferisce in una diversa sede ancora a Castelfiorentino, dato il forte legame con la Val d’Elsa, territorio collinare tra Firenze e Pisa noto per i suggestivi paesaggi e ricco di arte e storia. Lo spostamento in una sede più grande si è reso indispensabile a causa delle esigenze produttive che richiedono uno staff più numeroso e nuovi macchinari, per cui si passa da uno spazio di 67 mq a 400 mq. In questo contesto l’azienda sviluppa dei processi di lavorazione più moderni ed avanzati e si amplia il numero delle referenze con verdure e  soprattutto quelle a base di tartufo. Risale ai primi anni ‘90 il lancio di uno dei best-seller aziendali: l’affettato di tartufo. Si perfeziona la linea dedicata alle forniture per altre aziende (ad esempio: salumifici e caseifici) che richiedevano semilavorati al tartufo da utilizzare come ingredienti. 

La crescita
2010

La crescita

Jurij Marchetti affianca Stefania alla guida dell’azienda. Si dedica alla gestione del tartufo fresco, congelato e secco, oltre a seguire in prima persona l’export. Stefania dirige, invece, lo sviluppo commerciale e dei prodotti. Entrambi sono coinvolti personalmente nella definizione delle linee guida dell’azienda, le stesse che negli ultimi anni con grande soddisfazione hanno contribuito alla sua crescita. 

Grandi novità
2016

Grandi novità

Nel 2016, con l’acquisizione di ulteriori spazi, lL’edificio aziendale da 400 metri a oltre 1.000 mq: contemporaneamente tra il 2016 e i primi mesi del 2017 si completa la ristrutturazione e l’ammodernamento del laboratorio, del magazzino e dei locali dove si trovano gli uffici e lo showroom.

Nell’autunno 2017 si inaugura il percorso conoscitivo “La Strada del Tartufo” costruito all’interno dell’azienda e nel quale i protagonisti sono piante, oggetti e una serie di illustrazioni che permettono ai visitatori di conoscere il mondo del tartufo a 360°.

Negli anni l’azienda è divenuta una vera e propria eccellenza italiana, riconosciuta anche a livello istituzionale attraverso la certificazione “Made in Italy” conferita dall’Istituto per la Tutela dei Produttori Italiani nel 2014.

Oggi

Oggi

Ristrutturazione e ampliamento dell’ area destinata allo stoccaggio delle materie prime e prodotto finito. L’azienda investe in macchinari 4.0 per un totale di 1200 mq.