STORIA

Una antica tradizione di tartufi

storia azienda tartufi stefania calugi - le origini

storia azienda tartufi stefania calugi - le origini, il nonno tartufaio

storia azienda tartufi stefania calugi - le origini, la madre

I principi alla base

Nel 1987 Stefania Calugi iniziò l’attività di vendita del tartufo fresco, selezionando il prodotto da una rete di tartufai di fiducia individuati dal padre Renato: i primi clienti erano ristoranti e negozi della Toscana.

Fin dal principio la visione aziendale è stata molto chiara, con l’obbiettivo di offrire dei prodotti dalle caratteristiche organolettiche pure, gustose e raffinate che coniugassero i sapori della tradizione a spunti contemporanei.

Inoltre Stefania Calugi ha sempre pensato che l’elemento distintivo sono le persone: per questo un focus costante è il mantenimento e lo sviluppo di un team affiatato, che agisca come una grande orchestra.

storia azienda tartufi stefania calugi - Stefania fonda l'azienda

L'inizio dell'attività

Fu nel biennio successivo 1988/1989 che Stefania inaugurò il primo laboratorio a Castelfiorentino (FI), comune dove tutt’oggi ha sede l’azienda e nel quale Stefania è nata e vissuta: la decisione di affiancare la vendita di prodotti confezionati aveva infatti determinato la necessità di questa nuova sede; fu in questo periodo che insieme alla produzione delle prime referenze al tartufo (tra cui creme, in salamoia o al naturale, olio e burro aromatizzati) iniziò anche quella dei carciofi sott’olio e di altre verdure.

storia azienda tartufi stefania calugi - il primo laboratorio

il salto di qualità

Nel 1992 STEFANIA CALUGI si trasferì nell’attuale stabilimento di Via Cerbioni a Castelfiorentino (FI) occupando una struttura di 400 mq. attrezzata per la conservazione e la trasformazione del tartufo fresco: è qui che negli anni successivi vennero incrementate le quantità e fu creato quello che anche adesso è conosciuto uno dei best seller aziendali, l’affettato di tartufo.

storia azienda tartufi stefania calugi - il gruppo di lavoro

Sviluppo e consolidamento

Dal 2010 l’azienda è guidata da Stefania Calugi insieme a Jurij Marchetti: sotto la conduzione di questo binomio è iniziata una fase di consolidamento nel mercato nazionale e di espansione all’Estero insieme ad un incremento della gamma con referenze quali confetture, gelatine e bruschette.

Dal 2013 al 2016 è stata effettuata l’acquisizione di circa 30 ettari di tartufaie interamente certificati “bio” che vengono utilizzati sia per l’approvvigionamento del tartufo sia per l’organizzazione di tour con caccia al tartufo destinati a turisti ed appassionati: a breve sono previste ulteriori acquisizioni che andranno ad incrementare l’estensione delle tartufaie esistenti: nel mentre, nel 2015, i prodotti aziendali sono diventati “gluten free” per volere di Stefania.

storia azienda tartufi stefania calugi - il marchio si espande

Oggi

E’ del 2016 l'ampliamento dell'edificio aziendale con l'acquisizione di ulteriori spazi che hanno più che raddoppiato la superficie preesistente, dato che da 400 metri si è passati all’attuale dimensione che supera i 1.000 mq: contemporaneamente tra il 2016 e i primi mesi del 2017 sono stati realizzati la completa ristrutturazione e l'ammodernamento del laboratorio, del magazzino e dei locali dove si trovano gli uffici e lo showroom.

Nell’autunno 2017 è prevista una grande novità: si tratta dell’inaugurazione del percorso conoscitivo “La Strada del Tartufo” costruito all’interno dell’azienda e nel quale i protagonisti saranno piante, oggetti e una serie di illustrazioni che permetteranno ai visitatori di conoscere il mondo del tartufo a 360°.

Negli anni l'azienda è divenuta una vera e propria eccellenza italiana, riconosciuta anche a livello istituzionale attraverso la certificazione “Made in Italy” conferita dall’Istituto per la Tutela dei Produttori Italiani nel 2014.

storia azienda tartufi stefania calugi - oggi